IL GLOSSARIO TECNICO di "architetto inrete"

Home di architetto inrete
UNA CONSULENZA ONLINE GRATUITA? Entra nella sezione "Consulenza online", registrati e formula tutte le domande che vuoi ad architetto inrete......Clicca qui - Un arredamento studiato per la tua casa? Vuoi ristrutturare la tua casa? Arredare e ristrutturare la propria casa è facile con architetto inrete: grazie a progettazione online avrai soluzioni di arredamento (arredamento di interni e arredamento di esterni) e potrai ristrutturare la tua casa con pochi click.
Ricerca per nome - Puoi effettuare un'altra ricerca
 
Attenzione! Si consiglia di digitare almeno tre caratteri per effettuare una ricerca efficace.  
Hai effettuato la ricerca per ordine alfabetico - Lettera di ricerca: M
Risultato della ricerca: Item da 1 a 224
Se vuoi visionare 20 Item per volta Clicca qui

  M
 
Macadam
Macadam= Tipo di pavimentazione stradale che prende il nome dal suo ideatore l'ingegnere scozzese J. L. McAdam (1756-1836). Consiste in una massicciata di pietrisco realizzata sovrapponendo più strati a pezzatura decrescente dal basso verso l'alto, che vengono costipati con un rullo compressore e amalgamati con i detriti di scarto del pietrisco stesso e con l'ausilio di innaffiatura d' acqua.
Macchia
Macchia= Alterazione di colore, accidentale e localizzata, che si presenta su una superficie lapidea a seguito di un' alterazione della pigmentazione della superficie stessa causata da materiali estranei quali ruggine, sali di rame, sostanze organiche o vernici.
Machine a habiter
Machine à habiter= Casa di abitazione plurifamiliare destinata ad esprimere l'organizzazione funzionale propria del Razionalismo, tale nome fu coniato da Le Corbusier (1887-1965).
Madia
Madia= Mobile di legno di forma rettangolare, munito nella parte superiore di un coperchio apribile, veniva usato tradizionalmente nelle case di campagna per impastarvi il pane e per conservarvi farina, lievito e altri generi alimentari.
Maestro
Maestro= Aggettivo riferito a sostantivi che indicano elementi strutturali di particolare importanza quali un muro maestro o una trave, su cui grava il carico maggiore della costruzione.
Magazzino
Magazzino= Locale per il deposito o la conservazione di merci o materiali di qualsiasi genere.
Maggiolino
Maggiolino= Mobile impiallacciato e fittamente intarsiato con motivi floreali e paesistici secondo lo stile ideato dall'ebanista lombardo G. Maggiolini (1739-1814).
Maggiorana
Maggiorana= Erba aromatica della fam. Labiate (Origanum Majorana) originaria dell'Oriente. Presenta foglioline ovali pelose e fiori color rosa o bianchi in spighette globose, viene usata in culinaria, in farmacia e in profumeria.
Maglia strutturale
Maglia strutturale= L'insieme di elementi strutturali quali pilastri, archi o travi che compongono una struttura in calcestruzzo o acciaio.
Magnesite
Magnesite= Il più importante minerale di magnesio, costituito da carbonato di magnesio,romboedrico, che si presenta in masse terrose o compatte, di colore bianco o giallognolo e lucentezza vitrea. Si usa nella fabbricazione dei refrattari.
Magnete
Magnète= Corpo che ha la proprietà di generare attorno a sé un campo magnetico, di attrarre i materiali ferromagnetici e di orientarsi in modo determinato rispetto al magnetismo terrestre. Esistono magneti naturali, ogni frammento di roccia che contiene magnetite, ed è quindi dotato di proprietà magnetiche permanenti; e magneti artificiali, ovvero ogni corpo ( leghe speciali o acciai) che assume proprietà magnetiche perché immerso in un campo magnetico, in questo caso si parla di magnete temporaneo se la magnetizzazione cessa al cessare del campo magnetico.
Magnetismo
Magnetismo= Fenomeno fisico dovuto al movimento di cariche elettriche, dal quale deriva la proprietà di alcuni materiali (calamite naturali o artificiali) di attrarre e trattenere il ferro e i materiali ferromagnetici. Anche la Terra si comporta come un'enorme calamita, esiste un magnetismo terrestre, un campo di attrazione magnetica.
Magnetometro
Magnetometro= Strumento che serve per misurare l'intensità e la direzione di un campo magnetico, usato in edilizia per rintracciare strutture metalliche nascoste all'interno di murature o per individuare i ferri di armatura nelle strutture in calcestruzzo.
Magnolia
Magnolia= Genere di piante dicotiledoni della fam. Magnoliacee, spontanee in Asia e nell'America Centro- Sett., coltivate a scopo ornamentale negli altri paesi. Si presentano a foglia caduca o sempreverde, arboree o arbustacee, presentano grandi fiori bianchi, rosa, gialli o porporini generalmente profumati, frutti a follicolo riuniti in infruttescenze simili a strobili. Dalle foglie e dai fiori si ricava un olio essenziale usato in profumeria. Prende il nome dal botanico francese P. Magnol (1638-1715).
Magrone
Magrone= Strato di calcestruzzo con una bassa percentuale di cemento e bassa resistenza meccanica, viene utilizzato come sottofondo di pavimentazioni, per il livellamento di superfici o del terreno e per la ripartizione dei carichi.
Maiolica
Maiolica= Prodotto ceramico originariamente a struttura porosa e poi ricoperto da uno strato di vernice vetrificata a base di piombo e stagno o di smalto impermeabile. Si arriva al prodotto finito con più cotture, la decorazione può essere realizzata sullo smalto crudo, prima della seconda cottura, oppure sullo smalto cotto, prima della terza cottura. In origine il nome indicava le ceramiche importate in Italia dall'isola spagnola di Maiolica, oggi Maiorca.
Maiolicare
Maiolicare= Rivestire una superficie con piastrelle di maiolica.
Malga
Malga= Costruzione rustica dei pascoli alpini estivi, che in genere comprende l'abitazione dei pastori, la stalla e la casera.
Malta
Malta= Impasto di sabbia, acqua e cemento o calce, usato come cementante o per la finitura dei muri come intonaco. A seconda del tipo di reazione che determina la presa, si distinguono due tipi di malte. La malta idraulica, che fa presa anche sott'acqua, in quanto la reazione che dà luogo alla solidificazione è determinata dal contatto che si stabilsce tra la calce e l'acqua; la malta aerea, è quella che indurisce a contatto dell'aria in quanto la reazione che dà luogo alla presa è determinata dal contatto che si stabilisce tra la calce e l'anidride carbonica presente nell'aria. La malta si definisce grassa o magra a seconda della molta o poca sabbia che contiene. Esistono inoltre malte cementizie, ovvero confezionate con cemento e malte bastarde cioè confezionate con calce idraulica e cemento in varie proporzioni.
Mandarino
Mandarino= Albero dalla fam. Rutacee (Citrus nobilis), originario della Cina e largamente coltivato nell'Europa meridionale. Presenta foglie ellittiche e acuminate, fiori bianchi profumatissimi e produce frutti simili alle arance, ma più piccoli e dal sapore più dolce.
Mandorlo
Mandorlo= Albero della fam. Rosacee (Prunus amygdalus) originario dell'Asia centro-occidentale è coltivato nei paesi caldi o temperati. Presenta foglie lanceolate, fiori bianchi o rosati, frutti a drupa, detti mandorle, ovali, verdi, pelosi, di cui la parte esterna (mallo) a maturità raggiunta si apre in due facendo uscire il nocciolo legnoso che contiene 1 o 2 semi commestibili. Il legno dell'albero è giallo-rosso, duro e compatto usato per lavori di tornio.
Manganese
Manganese= Elemento chimico di simbolo Mn è presente nel regno animale e vegetale dove agisce da attivatore di ossidazioni. E' un metallo grigiastro, duro e fragile, si ossida all'aria, è largamente usato in metallurgia e nell'industria vetraria.
Manichetta
Manichetta= Tubo di tela o di altro materiale flessibile che serve da conduttura, a causa della mancanza di rigidità le m. servono solo per condotte in pressione ad esempio nei servizi antincendio.
Manicotto
Manicotto= Giunto dalla forma di cilindro cavo usato per collegare tubi o barre o per trasmettere il moto rotatorio fra due alberi coassiali.
Maniero
Maniero= . Nel medioevo, grande abitazione di campagna, senza torri o fortificazioni, propria dei feudatari minori; in seguito è passata a designare un castello o comunque un palazzo signorile di campagna
Maniglia
Maniglia= 1) Elemento sporgente, facilmente impugnabile, di vario materiale e di varia foggia, che si applica a cassetti, porte, bauli e sim. per poterli aprire, sollevare o trasportare. 2) Elemento sporgente di serratura, di battenti, in genere di metallo, che si impugna e si muove per aprire e chiudere.
Mansarda
Mansarda= Sottotetto con falde inclinate spesso a linea spezzata, che prende luce da finestre, ricavate nella falda, chiamate abbaini o lucernari. Può essere adibito ad abitazione. Come soluzione abitativa fu utilizzata soprattutto nell'Europa centrosettentrionale già dal periodo medievale e poi diffusa in Francia grazie agli architetti F. Mansart (1598-1666) e J.H. Mansart (1646-1708) da cui prese il nome.
Mantice
Màntice= Copertura di tela impermeabile tesa su un telaio di metallo, che si può ripiegare.
Manto
Manto= Strato di tavole disposto al di sopra dell'armatura di una volta in modo da costituire la forma del suo intradosso.
Manto di copertura
Manto di copertura= Insieme di elementi che costituiscono lo strato protettivo, inpermeabilizzante e di finitura della copertura di un tetto. E' la parte che si trova direttamente a contatto con gli agenti atmosferici e che viene realizzata con materiali e tecniche diverse a seconda della pendenza delle falde del tetto e delle tradizioni costruttive.
Manto stradale
Manto stradale= Strato di materiale vario ( bitume cemento ecc.) distribuito sulla superficie di strade come finitura dopo la massicciata.
Mantovana
Mantovana= 1) Cornice che corre lungo i bordi dello spiovente dei tetti utilizzata sia come decoro che per mascherare la testata, cioè l'estremità, delle travi di copertura. 2) Parte fissa del tendaggio che, in forma di striscia orizzontale, copre l'estremità superiore delle tende.
Manufatto
Manufatto= Opera muraria, semplice o anche complessa quale un cavalcavia, un sottopassaggio, un porticato ecc., necessaria per la costruzione di un'opera più articolata quale una strada, una ferrovia e simili.
Manutenzione
Manutenzione= L'azione di pianificazione ed esecuzione degli interventi necessari a conservare in efficienza e in buono stato, un edificio o un manufatto, mediante operazioni in grado di preservare la funzione e la consitenza materica delle varie componeti che formano l'insieme.
Manutenzione ordinaria
Manutenzione ordinaria= In base alla legge 5 agosto 1978, n.457, art.31 si definiscono opere di m. o. gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti.
Manutenzione straordinaria
Manutenzione straordinaria= In base alla legge 5 agosto 1978, n.457, art.31 si definiscono opere di m. s. le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni d'uso.
Maqsura
Maqsura= Loggia posta nella sala di preghiera delle moschee, accessibile spesso attraverso un colonnato e protetta da grate di legno perché riservata al principe.
Marcapiano
Marcapiano= Elemento orizzontale, dipinto o in rilievo che, sulla parete esterna di un edificio, indica il limite tra un piano e l'altro. La sua altezza corrisponde allo spessore dei solai.
Marciapiede
Marciapiede= 1) La parte laterale rialzata della sede stradale, riservata la transito dei pedoni. 2) Nelle stazioni ferroviarie, banchina a lato dei binari per il movimento dei viaggiatori.
Marezzatura
Marezzatura= 1) Operazione che consiste nel riprodurre in vario modo su diverse materie le venature del legno; sinonimo di marezzo.2) Nell'industria tessile è l'effetto cangiante che riproduce quello dei broccati e delle sete antiche detto anche moiré.
Marezzo
Marezzo= 1) Intonaco o pittura variegata a imitazione di legno o marmo 2) Striatura impressa artificialmente su stoffe, lastre di metallo ecc. 3) Striatura fitta e irregolare, di colore diverso dal fondo, sul marmo o sul legno.
Marmetta
Marmetta= Mattonella in graniglia di marmo usata per pavimentazioni.
Marmo
Marmo= Calcare cristallino di vario colore, più o meno venato, che deve la sua struttura a fenomeni di metamorfismo; in edilizia è definito m. ogni tipo di roccia suscettibile di lucidatura, usato per rivestimenti e decorazioni.
Marmoridea
Marmoridèa= Marmo artificiale ottenuto cuocendo a 500° C un impasto indurito di gesso, acqua e soluzione di allume o di borace. Colorato e lucidato diventa simile ai marmi colorati.
Marmorizzare
Marmorizzare= Riprodurre, con vernici o altri mezzi, venature e macchie caratteristiche di alcuni marmi su una superficie qualsiasi per renderla apparentemente simile al marmo.
Marna
Marna= Roccia sedimentaria grigio-giallastra a grana fine, formata da calcare e argilla, usata per la preparazione di cementi e di calci idrauliche. Le m. si dicono calcaree se povere in argilla e argillose se ne contengono in maggior quantità.
Marsigliese
Marsigliese= Tipo di tegola piana a bordi rialzati, con scanalature sui lati nel bordo superiore e dentelli e incavi nel bordo inferiore, in modo da permettere l'incastro tra gli elementi.
Martellato
Martellato= Tipo di lavorazione eseguita a colpi di martello o con analogo procedimento che dia lo stesso risultato estetico, per fini decorativi su metalli, pietre, vetri, tessuti.
Martellina
Martellina= Attrezzo simile a un martello con due teste piatte e taglienti usato per lavori di rifinitura.
Martinetto piatto
Martinetto piatto= Macchina capace di esercitare una notevole forza con una corsa limitata, usata per sollevare grandi pesi. Si presenta come una tasca a forma di piatto semicircolare allungato o rettangolare, con uno spessore di 5 e 10 mm, formato da due membrane metalliche che presentano uno spazio vuoto all'interno. Questa tasca è collegata mediante una valvola ad una pompa, dotata di manometro, che fa affluire all'interno olio in pressione. Il m. viene introdotto nella muratura dopo che con una troncatrice idraulica è stato eseguito un foro di adeguata dimensione. Questo apparecchio permette di verificare i carichi che effettivamente gravano su una muratura ( m.p. semplice) o di effettuare prove di carico a rottura ( m. p. doppio).
Maschio
Maschio= 1) Sezione muraria di notevole spessore; la parte continua di un muro di sostegno, che collega i contrafforti o gli speroni. 2) Torre principale di un castello o di una rocca, per lo più di forma quadra o rotonda e più alta delle circostanti fortificazioni. Sinonimo di dongione. 3) L'estremità di un pezzo foggiata in modo da poter essere introdotta nell'incavo corrispondente di un altro pezzo.
Masonite
Masonite= Materiale da costruzione che deriva il suo nome dall'ingegnere americano W. H. Masonche lo ha inventato. E' costituito da pannelli ottenuti comprimendo un impasto di fibre di legno di scarso pregio a circa 100 atmosfere e lasciandolo poi espandere,le fibre vengono in seguito depurate, feltrate e pressate a caldo. Si usa per rivestimenti interni, come isolante termico e acustico e spesso, in falegnameria, al posto del compensato.
Massello
Massello= 1) Blocco di pietra o di legno massiccio e consistente a forma di parallelepipedo. 2) Termine utilizzato per indicare il legno pieno.
Massetto
Massetto= Strato di malta cementizia o calcestruzzo utilizzato nei solai o in esterni come strato di distribuzione dei carichi e, nello stesso tempo, per livellare il piano di posa su cui realizzare il sottofondo o il pavimento.
Massicciata
Massicciata= Strato di ghiaia, pietrisco o ciottoli compressi su cui poggia la pavimentazione di una strada o di linee ferroviarie; ha la funzione di ripartire sul terreno i carichi trasmessi dai veicoli e regolarizzare il piano di posa. La m. macadam è un particolare tipo di sottofondo stradale realizzato mediante sovrapposizione di strati di pietrisco a pezzatura decrescente, fu inventato nell'ottocento dall'ingegnere scozzese J.L. Mac Adam da cui prese il nome.
Massicot
Massicot= Termine francese derivato dall'italiano marzacotto (miscuglio usato per preparare la vernice vetrificante di ceramiche), ripreso a sua volta dall'arabo mashaqûnyâ, si riferisce ad una polvere gialla (un monossido di piombo che rappresenta la fase cristallina del litargirio) che, riscaldata a lungo a bassa temperatura, si trasforma in minio.
Mastice
Mastice= 1) Resina prodotta dal terebinto e dal lentisco, arbusti della fam. Anacardiacee, a base di oli essenziali e acidi aromatici; è usata come masticatorio, adesivo e nella preparazione di vernici. 2) Preparato di varia composizione, pastoso, adesivo e di rapida essiccazione usato per saldare fra loro oggetti di materiale diverso o per riempire fessure, fori ecc. In base alle esigenze di impiego il m. presenta caratteristiche diverse. Esiste il m. d'asfalto formato da un 15% di bitume e roccia asfaltica in polvere, che serve per impermeabilizzare terrazze e, mescolato a ghiaietto, per pavimentazioni stradali. Il m. per vetri o stucco che è composto da tre parti di creta e una di biacca con olio di lino e viene utilizzato per sigillare i vetri.
Mastro
Mastro= Forma antica della parola maestro, viene utilizzata ancora oggi per indicare un artigiano assai esperto nella sua arte, in modo specifico un muratore.
Materasso
Materasso= o matarazzo, o materassa. Suppellettile costituita da un involucro di tessuto ripieno di lana, cotone, crine, gommapiuma, lattice o altri materiali soffici, che si stende sul piano del letto per attutirne la durezza e si ricopre col lenzuolo. Il m. può contenere al suo interno delle molle, che gli conferiscono elasticità e morbidezza.
Materiale da costruzione
Materiale da costruzione= L'insieme degli strumenti e dei mezzi necessari a realizzare un'opera edile.
Materiale isolante
Materiale isolante= Sostanza o materiale fornito di particolati qualità che lo rendono adatto a resistere al passaggio dell'elettricità, del calore o del suono. Vedi isolante.
Matroneo
Matroneo= Il loggiato interno delle basiliche paleocristiane e romaniche riservato alle donne. Si svolgeva su ciascuna delle navate minori ed era aperto verso la navata centrale, in caso di basilica a pianta centrale,invece, il loggiato era anulare e si affaccia sul vano della cupola.
Mattone
Mattone= Laterizio a forma di parallelepipedo, pieno o cavo, fatto con argilla comune e usato nelle costruzioni edilizie. L'impasto di argilla di cui si compone può essere lasciato essiccare al sole o in fornace dando luogo nel primo caso a m. crudi e nel secondo caso a m. cotti. Alla pura argilla si possono aggiungere altre sostanze quali la farina fossile per ottenere m. galleggianti, o sostanze che la rendono resistente alle alte temperature realizzando m. refrattari. Il m. pieno si presenta con una massa compatta senza vuoti all'interno ed è utilizzato, per la sua resistenza, con funzione strutturale, ma anche di tamponamento, di finitura e di rivestimento. Esistono diversi tipi di m. pieno con forme e dimensioni diverse a seconda della funzione a cui sono destinati, i principali sono: m. comune, m. sagomato, m. mezzo, m. mezzolungo o tozzetto, m. quarto o bernardino, m. semicircolare, m. da rivestimento, m.speciali per pezzi costruttivi e particolari decorativi. In base alle norme UNI le misure dei m. pieni sono standardizzate in tre tipologie: 5,5 x 12 x 25 cm.; 6 x 11 x 22,5 cm.; 6 x 13,5 x 27,5 cm. Il m. semipieno presenta una massa piena con una serie di vuoti interni che ne diminuiscono il peso e ne aumentano la capacità isolante, è usato nelle tamponature esterne di strutture a pilastri e travi o nelle murature miste con il calcestruzzo. Il m. forato presenta una serie di vuoti interni organizzati in diverse forme che ne diminuiscono la resistenza, ma ne aumentano la leggerezza e lo rendono utilizzabile per murature di tamponamento o tramezzature interne. In base alle forme e alle dimensioni i m. forati si dividono in: tavelle, tavelloni, forati comuni e pignatte. Il m. da rivestimento ha una massa compatta ed uno spessore scarso che non supera mai i 2 cm., presenta una o due facce a vista e le altre con dei dentelli che ne garantiscono adesione allo strato di supporto su cui viene applicato. Si trovano in commercio realizzati in diverse forme: listelli, angolari bassi, pianelle, quadri e angolari alti.
Mattone a vista
Mattone a vista= Mattone usato per rivestimenti murari esterni di finitura su una superficie grezza non intonacata. Ha caratteristiche estetiche e di resistenza. Sono indicati per questo utilizzo i mattoni comuni scelti, i paramano che sono mattoni grandi a spigoli regolari vivi e i pressati.
Mattonella
Mattonella= Laterizio o conglomerato di ridotto spessore, compreso fra i 2 e 3 cm., con forme svariate, usato in serie per pavimentazioni interne e rivestimenti.
Mazzetta
Mazzetta= 1) Spalletta che sporge ai due lati delle aperture dei muri, che delimita il vano di una finestra o di una porta e sulla quale poggia il telaio dei serramenti. 2) Attrezzo con forma di piccola mazza o di grosso martello, usato, in edilizia, per diversi lavori.
Mazzuolo
Mazzuolo= Strumento a forma di piccola mazza con testa a forma di barilotto, in legno, gomma, plastica o metallo tenero, usata quando occorra assestare colpi su superfici relativamente delicate.
Meandro
Meandro= Motivo decorativo costituito da elementi geometrici collegati e ripetuti, simile alla greca, ma con gli angoli retti dei disegni di cui si compone orientati verso sinistra. Vedi greca.
Medone
Medone= Mattonella in terracotta realizzata con impasti di argilla di colore uniforme o variegato per ottenere un effetto decorativo, veniva lucidata con prodotti naturali quali cere, oli o sangue di bue mischiato ad oli. Le dimensioni erano grandi con spessore compreso fra i 2 e i 3 cm.
Megalopoli
Megalopoli= Città di grandi dimensioni e con un notevole numero di abitanti; anche vasta area urbanizzata costituita dall'aggregazione di più aree metropolitane.
Megastruttura
Megastruttura= Edificio di enormi dimensioni che ospita molteplici funzioni e di per sé costituisce una parte di città. La m. è caratteristica delle proposte urbanistiche degli anni Sessanta del XX secolo.
Melangolo
Melangolo= Albero della fam. Citracee originario dei paesi tropicali, simile all'arancio; ha frutti di sapore amaro.
Melarancio
Melarancio= Altro nome dell'arancio dolce.
Meliacee
Meliacee= Alberi e arbusti della fam. delle Dicotiledoni tipici delle regioni tropicali, con legno duro e odoroso, comprendente specie produttrici di legname pregiato come il mogano. Presentano foglie alterne e pennate, fiori ermafroditi e regolari, frutti commestibili.
Meliantacee
Meliantacee= Piante ornamentali legnose della fam. di Dicotiledoni, presentano foglie imparipennate, fiori a grappoli che secernono molto nettare e frutti a capsula. Il genere più importante è il Melianthus dell'Africa meridionale.
Meliloto
Meliloto= Pianta erbacea annuale della fam. Leguminose, presenta piccoli fiori gialli o bianchi, odorosi, raccolti in grappolo e foglie tripartite, frutti a legume indeiscente. Fornisce ottimo foraggio e le sommità fiorite Melilotus officinalis sono utilizzate nella preparazione di colliri e in profumeria.
Melissa
Melissa= Pianta erbacea della fam. Labiate ( Melissa officinalis) con fiori bianco-giallicci profumati e foglie ovali, usate in farmacia per le loro proprietà stimolanti, nervine e antispasmodiche. E' facile trovarla in luoghi freschi e per il suo caratteristico odore di limone è detta anche cedronella, erba cedrata o erba limonata. Deriva il suo nome dal greco melissoph˙llum che significa 'foglia delle api'.
Melo
Melo= Albero da frutto della fam. Rosacee (Malus communis) originario dell'Europa e dell'Asia. Si presenta con fusto a legno rossiccio-chiaro, duro, tenace impiegato per lavori al tornio; fiori bianchi all'interno e rosei all'esterno raccolti in corimbi e foglie ovali seghettate; produce frutti commestibili ( mele) di forma, colore e sapore diversi a seconda delle varietà. Esiste una sottospecie silvestris che è un m. selvatico che cresce spntanemente nei boschi e nelle zone montane. I frutti di questa specie maturano in estate, in tardo autunno o in inverno e servono anche per marmellate, gelatine e sciroppi. Il succo fermentato dà una bevanda a moderata gradazione alcolica,il sidro, oppure aceto.
Melocactus
Melocactus= Genere di piante grasse della fam. Cactacee, presenta fusto globoso, è originaria dell'America tropicale.
Melograno
Melograno, melagrano, non com. melogranato= Arbusto della fam. Punicacee (Punica granatum ), originario dell'Asia Minore, con fiori vistosi rossi o bianchi e foglie ovali, coltivato per i frutti commestibili chiamati melagrane.
Membrana
Membrana= Elemento strutturale bidimensionale, di vario materiale, resistente a trazione o compressione, privo di resistenza torsionale e flessionale. Nel caso in cui la m. manca di resistenza a compressione è definita tensostruttura, se invece manca di resistenza a trazione rientra nella tipologia della volta o della cupola. Quando la m. è di spessore consistente viene definita lastra se è invece di spessore ridotto e ha forma di volta viene definita guscio. Le strutture a membrana trovano varie applicazioni, nel campo delle costruzioni civili ricordiamo ad esempio le volte sottili in cemento armato e nel campo delle costruzioni navali ed aereonautiche quelle a guscio.
Membratura
Membratura= Qualsiasi elemento o insieme di elementi che costituisce un'unità strutturale o decorativa ben definita. Tale termine deriva dall'interpretazione antropomorfica dell'architettura, secondo la quale l'edificio è il corpo e le sue parti le membra.
Menisco
Menisco= Elemento aggettante a forma di mezzaluna convessa, che ha la funzione di proteggere statue ed elementi decorativi.
Mensola
Mensola= 1) Elemento architettonico incorporato in muri o in pilastri, vincolato ad un solo estremo e libero dall'altro, utilizzato per sostenere una struttura aggettante o una parte di edificio. Riceve sollecitazioni a flessione e a taglio nel punto di incastro. Una m. conformata come soletta continua a sviluppo orizzontale costituisce il piano di calpestio di un balcone. 2) Asse di legno, metallo o altro materiale rigido, fissata orizzontalmente a una parete e usata come piano d'appoggio o per ornamento; anche ciascuno degli elementi, generalmente a forma di L, che, fissati saldamente alla parete, sostengono l'asse stesso. 3) Nelle costruzioni elettriche si chiama sostegno a m. un angolare d'acciaio infisso nel muro recante gli isolatori che sostengono i fili delle linee elettriche aeree.
Menta
Menta= Genere di piante erbacee aromatiche della fam. Labiate originarie delle regioni temperate. Presenta foglie ovate e seghettate; piccoli fiori odorosi, viola o bianchi, raccolti in spighe; frutti ad achenio. Ne esistono diverse specie tra cui la mentuccia o pulegio ( Mentha pulegium ) usata per aromatizzare vivande; la m. romana ( Mentha viridis o Mentha spicata ) usata per infusi e sciroppi per le sue proprietà antisettiche, antispasmodiche, aromatiche, carminative, dissetanti, toniche e stimolanti. La Mentha arvensis che ha calice corto, foglie ovali o lanceolate è molto diffusa nei campi e nei prati umidi. La specie più importante è la menta piperita ( Mentha Piperita ), di odore forte, grato, di sapore aromatico, piccante, dalle cui foglie e dalle sommità fiorite si ricava un olio essenziale usato in medicina, in pasticceria, in liquoreria e in profumeria.
Mercato
Mercato= Luogo, edificio o complesso di edifici destinati all' incontro fra compratori e venditori di beni. Ha sempre rappresentato una parte importante nella formazione delle strutture urbanistiche, dall'antica Grecia in cui veniva chiamato agorà, all'antica Roma in cui prendeva il nome di foro, fino alla città moderna.
Mercerizzato
Mercerizzato= Tessuto o filato di cotone, lino o canapa sottoposto ad immersione in soluzione di soda caustica, per conferirgli lucentezza serica e maggior resistenza. Il nome deriva dal chimico inglese J. Mercer (1791-1866), che inventò tale procedimento.
Mercurio
Mercurio= Elemento chimico di simbolo Hg, unico metallo liquido a temperatura ordinaria, pesante, mobilissimo, di color argenteo, i cui vapori sono fortemente dannosi all'organismo; si lega facilmente in amalgama con vari metalli fra cui oro, argento, rame e piombo; viene usato per apparecchi di fisica, nei laboratori di chimica, nella metallurgia dell'oro e dell'argento, per lampade a vapori di mercurio che emettono una luce ricca di raggi ultravioletti e in varie industrie.
Meriandra
Meriandra= Genere di piante della fam. Labiate, tra cui la M. bengalensis, arbusto aromatico coltivato in India per ornamento e per aromatizzare vivande.
Meridiana
Meridiana= Orologio solare basato sulla posizione dell'ombra proiettata da un'asta (gnomone) durante le varie ore del giorno, ne esistono di orizzontali e verticali, queste ultime costituirono un caratteristico motivo di decorazione parietale, largamente diffuso, a partire dal XVI sec.
Merlatura
Merlatura= Una serie di merli in muratura di un castello, di una torre ecc.
Merlo
Merlo= Elemento architettonico in mattoni o in pietra disposto in serie a intervalli regolari, che coronava le mura di castelli, torri, palazzi, prima con funzione difensiva poi semplicemente decorativa. Il m. con forma quadrata o rettangolare è detto guelfo, quello a coda di rondine è detto ghibellino.
Mesua
Mesua= Genere di piante della fam. Guttifere, la varietà più conosciuta è la m. ferrea, un albero originario dell'Asia tropicale, che fornisce un legno molto duro e pesante detto legno-ferro proprio per le sue caratteristiche.
Meta
Meta= 1) Uno dei due elementi di pietra a forma di piramide o di cono, posto alle estremità interne della pista degli antichi circhi, attorno a cui i carri in gara dovevano girare. 2) Presso i romani, qualunque edificio, rilievo naturale o altro che avesse forma conica o piramidale.
Metallizzato
Metallizzato= 1) Oggetto sottoposto a metallizzazione, ovvero, ricoperto di uno strato di metallo o di lega metallica principalmente a scopo protettivo. 2) Si dice di vernice che contiene particelle metalliche in sospensione ed ha per questo riflessi metallici.
Metallo
Metallo= Si definisce m. ogni elemento chimico a struttura cristallina dotato di lucentezza caratteristica, che allo stato naturale e a temperatura ambiente si presenta sempre solido (tranne il mercurio). I m. hanno generalmente un peso specifico molto elevato, sono duttili e malleabili e in genere buoni conduttori di calore e di elettricità. Nei composti chimici hanno valenza positiva, si combinano con l'ossigeno per dare ossidi, che reagendo con acqua e addizionandola costituiscono gli idrossidi o basi. I metalli nobili, come l'oro e il platino, si ossidano difficilmente.
Metano
Metano= E' il più semplice idrocarburo, composto da un atomo di carbonio e quattro di idrogeno; è un gas incoloro, inodoro, infiammabile, presente in misura rilevante in molti gas naturali. Fu scoperto nel 1778 da A. Volta nel gas che si sprigiona dalle paludi e indicato per questo con il nome "gas delle paludi", viene oggi prodotto industrialmente isolandolo dagli altri gas con cui si trova miscelato in vasti giacimenti, soprattutto in quelli dei pozzi petroliferi. Lo si può ottenere anche dalla decomposizione di sostanze organiche o per via sintetica. Viene usato come combustibile industriale e domestico e per produrre ossido di carbonio e idrogeno e molti altri composti chimici.
Metatitanato
Metatitanato= Sale dell'acido metatitanico di formula Me2TiO3 ( Me indica un metallo monovalente). Il m. di piombo PbTiO3 viene usato in ceramica per smalti, il m. di bario BaTiO3, che ha doti dielettriche e piezoelettriche, si usa per circuiti elettronici, apparecchi per ultrasuoni ecc.
Metilcellulosa
Metilcellulosa= Etere della cellulosa contenente un numero vario di gruppi metilici. Si presenta come una polvere bianca inodore e insapore, è solubile in acqua, viene usata come agente ispessitore per creme, unguenti ecc. e come colloide protettivo nell'industria della carta.
Metilico alcol o metanolo
Metilico alcol o metanolo= Il più semplice degli alcoli, costituito da un metile unito a un ossidrile. Si presenta come un liquido incoloro, di odore caratteristico, molto tossico che se ingerito può provocare gravi danni, specialmente alla vista. Si ottiene dalla distillazione secca del legno e industrialmente da idrogeno e ossido di carbonio. Viene usato come solvente e per la preparazione di molti composti tra cui la formaldeide.
Metilmetacrilato
Metilmetacrilato= Polimero a basso peso specifico, limpido, duro, tenace formato dall'estere ( composto in cui l'idrogeno di un acido organico o inorganico è sostituito con un radicale organico) metilico dell'acido metacrilico. Viene venduto in lastre trasparenti (plexiglas) e in lastre e composizioni da stampaggio (lucite).
Metopa o metope
Mètopa o metope= Lastra rettangolare, liscia o scolpita con bassorilievi, posta fra i due triglifi del fregio della trabeazione dorica.
Metratura
Metratura= 1) Misurazione della lunghezza o della superficie di una stanza, di un pavimento o altro calcolata in metri. 2) Ampiezza espressa in metri riferita ad appartamenti, che è solito definire di varie metrature per indicarne le diverse dimensioni.
Metropoli
Metropoli= Nome dato, nella Grecia antica, alla città madre rispetto alle colonie da essa fondate. In un secondo momento è passato ad indicare una città notevolmente estesa e popolata, generalmente la città principale, sede arcivescovile o capitale di uno stato o di una regione; comunque un centro di grande importanza culturale ed economica a livello sia nazionale sia internazionale.
Metropolitana
Metropolitana= Sistema ferroviario elettrico, in gran parte sotterraneo o sopraelevato, utilizzato per il trasporto rapido di persone nelle grandi città. La m. usufruisce di una sede propria che non la rende soggetta al congestionamento del traffico urbano e le permette di soddisfare le esigenze di maggiore velocità, frequenza e capacità dei convogli.
Mezereo
Mezereo= Arbusto della fam. Timeleacee ( Daphne mezereum) detto anche fior di stecco. Presenta foglie lanceolate, fiori rosei, in fascetti, che sbocciano prima delle foglie e bacche rosse tossiche.
Mezzanino
Mezzanino= Piano di un edificio situato tra il pian terreno e il primo piano. Sinonimo di ammezzato.
Mezzatela
Mezzatela= Tessuto misto di cotone e lino.
Mezzeria o mezzaria
Mezzeria o mezzaria= La zona centrale di un elemento strutturale o architettonico, che spesso coincide con l'asse geometrico.
Mica
Mica= Nome che deriva dal latino mîca(m), 'briciola', e designa un gruppo di minerali, componenti essenziali di molte rocce eruttive, metamorfiche e sedimentarie, costituiti da silicati di alluminio e metalli alcalini, spesso magnesio e ferro, caratterizzati da facilissima sfaldatura in sottili lamine flessibili e lucenti. La m. è utilizzata come isolante termico e elettrico.
Microsabbiatura
Microsabbiatura= Tecnica di restauro delle superfici lapidee, che permette di rimuovere depositi particolarmente aderenti al substrato. La m. viene effettuata utilizzando una pistola dotata di un piccolo foro da cui fuoriesce un getto, regolabile e controllabile, a bassa pressione di materiali inerti, cioè miscele di sabbie o metalli extrafini. Il getto serve a rimuovere esclusivamente le parti estranee senza danneggiare la superficie originaria.
Mihrab
Mihrab= Piccola nicchia posta nella parete interna rivolta ad est della moschea per indicare la direzione della mecca.
Miliare
Miliare= Pietra, colonna, cippo miliare posto sul bordo di una strada ad indicare la progressione in miglia o in chilometri della distanza dal punto di origine. In epoca romana segnava la distanza progressiva dalla capitale.
Militare architettura
Militare architettura= Opere architettoniche di diverso tipo studiate e realizzate fin da epoche antiche per la difesa contro azioni belliche di qualsiasi natura.
Millerighe
Millerighe= Tessuto a rigatura molto fine e a più colori disposti in modo da ottenere effetti cangianti; anche, picchè rigato a finissime coste
Mimosa
Mimosa= 1) Genere di arbusti della fam. Mimosacee originari dell'America tropicale. Presenta foglie bipennate caduche, rami spinosi, infiorescenze a capolino. Ne esiste una specie chiamata m. sensitiva perché le sue foglie si ripiegano su sé stesse al minimo contatto, presenta fiori a capolino rossi o violetti. 2 ) Nome che si dà impropriamente a certe varietà di acacia, che presentano fiori profumati gialli, simili a palline vellutate.
Mimosacee
Mimosacee= Famiglia di piante dicotiledoni tropicali, comprende alberi e arbusti spesso spinosi, con foglie composte, fiori in capolini e frutti a legume. Ne fanno parte i generi mimosa e acacia ecc.
Minareto
Minareto= Parola che deriva dall'arabo manâra, faro, trasformata nel turco minaret, minare, designa la torre con più ordini di terrazze, annessa alla moschea, dalla quale il muezzin chiama i credenti alla preghiera. Originariamente si presentava come una torre quadrata coperta a terrazza e sormontata da una torretta centrale più piccola, nelle moschee più recenti invece assume la forma di un fusto cilindrico terminante, nella parte superiore, con uno stretto balcone cicolare e una cuspide conica.
Minbar
Minbar= Seggio elevato, posto alla destra della nicchia ( mihrab) che indica la direzione della mecca nella sala di preghiera delle moschee, da cui l'oratore si rivolge alla comunità dei fedeli.
Minerale
Minerale= Sostanza naturale quasi sempre inorganica, solida a temperatura ordinaria, ma anche liquida o aereiforme, che fa parte della litosfera terrestre e può entrare nella composizione delle rocce; ha struttura omogenea e cristallina, con formula chimica definita; è generalmente un composto ma può essere anche un elemento nativo. Viene definito primario se rinvenuto nel luogo in cui ha avuto origine e secondario se è stato trasportato da qualche mezzo, generalmente l'acqua, dal luogo in cui ha avuto origine al luogo in cui è rinvenuto,
Minio
Minio= Minerale composto da una miscela di due molecole di monossido e una di biossido di piombo, di colore rosso-arancione, che si ottiene dal massicot. Un tempo era usato come pigmento nell'arte della miniatura, oggi trova impiego nell'industria ceramica e serve per la preparazione di vernici protettive antiruggine e di mastici.
Mioporacee
Mioporacee= Alberi o arbusti della fam. di Dicotiledoni originarie dell'Asia e dell'Australia. Presentano foglie ricche di ghiandole oleifere. Il genere più importante è il Myoporum.
Miosotide
Miosotide= Pianta erbacea perenne o annuale della fam. Borraginacee (myosotis), presenta piccoli fiori azzurri in racemi e foglioline lanceolate pelose. I fiori di questa pianta sono comunemente detti 'non ti scordar di me'.
Mirabolano
Mirabolano= 1) Varietà di susino selvatico ( Prunus carasifera myrobalana) che produce un frutto globoso rosso e acidulo, impiegato prevalentemente come portainnesto per il susino domestico. 2) Il frutto essiccato e polverizzato del Phyllanthus emblica, una pianta della fam. Euforbiacee, che è ricco di tannino e per questo usato nella concia delle pelli o per la fabbricazione di inchiostri.
Mirica
Mirica= Genere di piante della fam. Miricacee (Myrica) che presenta frutti a drupa coperti da un trasudo ceroso, chiamato cera di m., che viene usato per fabbricare lucidi da pavimenti e da scarpe.
Miriofillo
Miriofillo= Genere di erbe che vivono nelle acque dolci, coltivate in acquari e vasche. In Italia cresce il Myriophyllum verticillatum chiamato millefoglio d'acqua.
Miristica
Miristica= Pianta legnosa sempreverde della fam. Miristicacee, originaria delle Molucche, presenta foglie alterne oleose e piccoli fiori gialli, il cui seme è conosciuto come noce moscata.
Mirtacee
Mirtacee= Famiglia di piante dicotiledoni legnose cui appartengono alberi e arbusti aromatici, originari dell'America tropicale e dell'Australia. I generi più comuni che ne fanno parte sono: il mirto, l'eucalyptus, il pimento, il psidium, l'eugenia (da cui si ricavano i chiodi di garofano), il callistemon ecc.
Mirtillo
Mirtillo= Piccolo arbusto della fam. Ericacee (Vaccinium myrtillus), comune nei boschi montani italiani. Presenta foglie ovali, seghettate e frutti bluastri a bacca, commestibili, di sapore dolce-acidulo.
Mirto
Mirto= Arbusto sempreverde, aromatico, della fam. Mirtacee ( Myrtus communis) originario delle regioni mediterranee. Presenta foglie ovate di color verde scuro, piccoli fiori solitari bianchi e bacche blu-nerastre. Le foglie contengono tannino e sono usate in conceria e per l'estrazione dell'olio essenziale utilizzato in profumeria e in medicina.
Mitra
Mitra= Dispositivo simile ad una mitra che serve da copertura allo sbocco esterno delle canne fumarie e simili, impedendo al vento di disturbare il tiraggio ed alla pioggia, alla neve o a quant'altro di penetrare all'interno.
Mobile
Mobile= Nome generico riferito agli oggetti mobili che costituiscono l'arredamento di una casa, compresi quelli più grandi che, pur potendo essere spostati, hanno in genere stabile collocazione in una abitazione. Il mobile risponde ad esigenze funzionali ed estetiche che nel tempo si sono conformate al mutare delle necessità e dei gusti.
Modanatura
Modanatura= Elemento sagomato di una membratura architettonica o di un mobile in legno, usato per segnare il raccordo tra due differenti elementi siano essi portanti o decorativi. Sia in architettura che nella decorazione dei mobili, si presenta come un elemento ornamentale costituito da una fascia aggettante variamente sagomata a profilo curvilineo (gola, toro, cordone, cimasa, cyma, guscio, ovolo, astragolo, scozia, tondino, cembra) o rettilineo (listello, dentello, fascia, fregio).
Modello
Modello= Costruzione in scala ridotta di qualcosa che si intende costruire nella realtà, per lo più a scopo sperimentale o di studio. Si utilizza soprattutto in fase di progettazione di un'opera architettonica; se è tridimensionale viene detto m. plastico.
Moderno
Moderno= Riferito a tutto ciò che esprime le tendenze e i gusti dell'età contemporanea.
Modina
Modina= Attrezzo da cantiere consistente in una forma realizzata con legno o altro materiale, che permette di eseguire il profilo di cornici, modanature o elementi decorativi in genere.
Modulo
Modulo= Elemento assunto come unità di misura o forma per determinare le proporzioni o la modellatura fra le varie parti di un opera architettonica, allo scopo di proporzionarle tra loro e rispetto all'ambiente circostante. Nell'architettura greco-romana, il m. era rappresentato dal raggio della colonna assunto come unità di grandezza alla quale fare riferimento per le dimensioni delle altre parti di un edificio.
Modulor
Modulor= Sistema di unità di misura ideato da Le Corbusier ( 1887- 1965 ) che fa riferimento ad una scala dimensionale costruita secondo il rapporto di determinazione della sezione aurea e relazionata ad alcune misure fisse che caratterizzano la figura umana. Il termine francese da lui coniato deriva, infatti, dall'unione delle parole module, modulo, e nombre d'or, numero d'oro ad indicare proprio l'intenzione di realizzare qualcosa che fosse impostato "a misura d'uomo". Nella sua opera Le modulor, pubblicata in due volumi nel 1949-50 e nel 1955, spiega le misure fisse della figura umana a cui far riferimento: altezza media dell'uomo 183 cm., altezza con il braccio alzato 226 cm., metà altezza fino all'ombelico 113cm. e su cui determinare il m., costituito da due scale proporzionali, l'una il doppio dell'altra, per impostare al meglio gli spazi in architettura. La prima volta in cui è riuscito ad applicare le sue teorie fu nell'unité d'habitation di Marsiglia.
Mogano
Mogano= Legno pregiato da ebanisteria di color rosso bruno, duro, compatto, ricavato da un albero della fam. Meliacee, la Swietenia mahagoni, originario delle Indie Occidentali e dell'America centrale. Molto utilizzato nella costruzione di mobili nel periodo neoclassico e durante il XIX secolo.
Mohair
Mohair= Termine importato dall'inglese, deriva dall'arabo mukhayyar e significa 'stoffa di pelo di cammello'. E' una fibra tessile sottile con pelo lungo e lucente, originariamente ricavata dalla lana delle capre d'angora.
Moietta
Moietta= Laminato d'acciaio a forma di nastro usato per opere di carpenteria.
Moire
Moire= Stoffa di seta a riflessi cangianti.
Mola
Mola= Utensile rotante a forma di disco o altro solido da rotazione, costituito da materiale abrasivo, usato in diverse macchine utensili (molatrici, affilatrici, levigatrici, rettificatrici ecc.) per lavorare vari materiali.
Molassa
Molassa= Roccia sedimentaria, arenaria, friabile e di colore vario, dal bianco al rossiccio ecc., tipica della zona alpina. Si usa come pietra da mola.
Molazza
Molazza= Macchina impastatrice costituita da una vasca di lamiera entro cui ruotano delle mole di acciaio, usata in edilizia per impastare malte.
Mole
Mole= Indica una costruzione grandiosa, monumentale e massiccia diventando a volte anche come un nome proprio: la mole del Duomo di Milano; la Mole Adriana, Castel Sant'Angelo, a Roma; la Mole Antonelliana, a Torino.
Molibdeno
Molibdeno= Elemento chimico di simbolo Mo; è un metallo grigio-argenteo simile al piombo, che non si trova libero in natura, ma si ricava dalla molibdenite. E' un buon conduttore di calore e di elettricità, risulta difficilmente fusibile, è usato in metallurgia per acciai speciali, in elettrotecnica e in elettronica, e per preparare catalizzatori.
Mollettone
Mollettone= Tessuto morbido, pesante e felpato usato per coperte, imbottiture, come sottotovaglia ecc.
Monaco
Monaco= Elemento centrale verticale di una capriata che s'innesta alla sua sommità con i puntoni, inclinati secondo le falde del tetto, e al suo estremo inferiore, con le saette di rinforzo ai puntoni.
Monastero
Monastero= Termine che deriva dal greco monastérion, cella dell'eremita, originarimente, infatti, designava la dimora di un solo monaco, oggi indica un edificio o un complesso di edifici in cui vive una comunità di monaci o di monache. Questi complessi architettonici, costituiti da vari ambienti in cui monaci o monache vivono vita comunitaria, hanno visto nel tempo definire le strutture di cui si compongono in base alle regole delle comunità religiose a cui erano destinati. Le prescrizioni dettate dai vari ordini hanno influenzato l'organizzazione delle diverse componenti architettoniche destinate ad assolvere specifiche funzioni: la chiesa, il chiostro, la biblioteca, la sala capitolare, il refettorio, le foresterie, la sala di lettura e di lavoro comune, i locali collegati alle funzioni agricole, i locali collegati alle funzioni artigianali e i locali destinati all'assistenza medica.
Monoblocco
Monoblocco= 1) Edificio o parte di esso che contiene un insieme di attrezzature e funzioni, spesso un edificio molto compatto con volume scatolare. 2) Insieme coordinato e compatto di mobili da cucina comprendente gli elettrodomestici e l'impianto idraulico. Generalmente di limitata estensione.
Monocuspidale
Monocuspidale= Si dice di edificio o di parte di esso, che termina con una sola cuspide.
Monofase
Monofase= Corrente che ha una sola fase.
Monofora
Monofora= Si dice di finestra la cui luce non è ripartita in due o più parti da suddivisioni architettoniche quali pilastri o colonnine.
Monolito
Monolito= 1) Opera architettonica o scultorea costituita da un unico blocco di pietra o marmo. 2) Qualunque elemento costituito da un blocco di pietra unico e di grandi dimensioni.
Montaggio
Montaggio= Operazione con cui si mettono insieme e si collegano i diversi elementi di un mobile, di una struttura e in genere di ogni oggetto formato da più parti.
Montante
Montante= 1) Qualsiasi elemento verticale rigido di una struttura, di un telaio e simili, quali i montanti di uno scaffale, di una porta, ecc. 2) Nelle strutture reticolari è l'asta verticale sollecitata per lo più a compressione.
Montmorillonite
Montmorillonite= Minerale appartenente al gruppo dei fillosilicati, costituito da un silico-alluminato idrato di alluminio, con quantità variabili di sodio, calcio, magnesio e ferro; è uno dei più importanti costituenti delle argille, largamente usato in vari settori industriali. Il suo nome deriva da quello della località francese di Montmorillon (nel Poitou).
Monumento
Monumento= 1) Opera architettonica o di scultura, generalmente di valore artistico o simbolico, eretta per onorare la memoria di un personaggio ( m. onorario-celebrativo ) o di un avvenimento storico di grande rilievo ( m. storico-celebrativo ) o a commemorazione di un defunto ( m. funerario). Per estensione qualsiasi opera architettonica che abbia valore storico o artistico, che rappresenti la memoria di un popolo, di una comunità o di una nazione. 2) I resti, le vestigia di un'antica civiltà: le necropoli sono i monumenti più rappresentativi della civiltà etrusca. 3) Una singola formazione naturale (cascata, grotta, specie vegetale rara ecc.) o struttura complessa di elementi naturali (brughiera, torbiera, giacimento ecc.) che, per interesse scientifico, ecologico-naturalistico o estetico, sia meritevole di speciale tutela da parte dello stato.
Moplen
Mòplen= Nome commerciale del polipropilene isotattico ottenuto per polimerizzazione del propilene, è usato per lo stampaggio di oggetti vari.
Moquette
Moquette= Materiale da rivestimento simile a un tappeto, in lana o in fibre sintetiche, usato per ricoprire i pavimenti di ambienti interni.
Moracee
Moracee= Famiglia di piante dicotiledoni legnose, ricche di latice, presentano foglie alterne, semplici; fiori piccoli unisessuali; frutti acheni o drupe. Appartengono a tale famiglia: il gelso, il ficus, l'artocarpo ecc.
Mordente
Mordente=1) Sospensione o soluzione acquosa o alcolica di un colorante o di un pigmento usata per colorare materiali assorbenti (in partic. il legno) senza modificarne l'aspetto e la struttura. 2) Sostanza usata, nell'industria tessile, per fissare i coloranti sulle fibre. 3) Sostanza usata per far aderire una superficie metallica a una superficie di altro materiale o per pulire superfici metalliche mediante decapaggio, anche soluzione acida usata per incidere lastre metalliche nella preparazione di matrici per la stampa e nella produzione di acqueforti.
Morfolina
Morfolina= Sostanza organica a struttura ciclica, contenente quattro atomi di carbonio e uno di azoto; ha carattere basico ed è usata come solvente per sostanze coloranti, resine, cere e in sintesi chimiche. I suoi derivati solfati si impiegano come saponi, deodoranti e germicidi.
Morinda
Morinda= Genere di alberi o arbusti tropicali della fam. Rubiacee, pesenta fiori in capolini e frutti simili alle more di gelso. Dalle radici di queste piante si estrae una sostanza colorante rossa.
Morsa
Morsa= Attrezzo fissato al banco da lavoro o alla piattaforma di alcune macchine utensili per tenere fermo il pezzo in lavorazione grazie a due ganasce che possono essere serrate da un meccanismo a vite e madrevite. 2) Nelle murature in pietrame ogni pietra o mattone che si lascia sporgere da un muro per servire da attacco e collegamento a un altro.
Mosaico
Mosaico= 1) Tecnica di decorazione parietale o pavimentale consistente nell'accostare, secondo un determinato disegno, cubetti o frammenti, detti tessere musive che possono essere di pietra naturale, di vetro, di terracotta e simili. Queste tessere colorate vengono applicate alla superficie creando come supporto un letto di calce, stucco, gesso o cemento. 2) Tecnica od opera tendente a ottenere effetti decorativi mediante l'accostamento di elementi di colore diverso utilizzabile in svariati settori come nel giardinaggio per le aiuole ad esempio, nella ricostruzione planimetrica del suolo ottenuta con l'unione di più aerofotografie ecc.
Moschea
Moschea= Edificio destinato al culto islamico, riservato alla preghiera e all'insegnamento religioso. Elementi costanti della m. sono: il cortile ( sahn ) con la fontana per le abluzioni circondato da un porticato con colonne che sono in numero maggiore sul lato rivolto verso la Mecca ( qibla ); la sala della preghiera, che in genere è a pianta rettangolare ed ha soffitti e pareti decorate, dove si trovano il minbar, che è il seggio da cui l'oratore si rivolge ai fedeli e il mihrab che è la nicchia rivolta ad est verso la mecca e infine il maqsura che è la loggia con grata da cui il principe seguiva le preghiere; il minareto, che è una torre alta e sottile, dalla quale il muezzin richiama i fedeli alla preghiera.
Mostra
Mostra= La cornice entro la quale si apre il vano di una porta o di una finestra.
Muffa
Muffa= Denominazione di un complesso di colonie fungine (famiglie batteriche), che si formano, in particolari condizioni termiche, sulle superfici murarie causandone il degrado. Le zone soggette alla proliferazione di famiglie batteriche, i cui residui organici costituiscono appunto le macchie "nere", tipico segno della muffa, sono quelle zone dove si creano i cosiddetti " ponti termici ": un pilastro, una trave o una muratura senza intercapedine. Questi elementi strutturali, che giungono senza interruzione fino all'esterno, si comportano come un'aletta di raffreddamento, cioè d'inverno conducono calore verso l'esterno e d'estate, al contrario, lo portano dall'esterno all'interno; gli angoli degli edifici per natura sono ponti termici " geometrici". Spesso non basta aumentare la temperatura delle pareti con l'isolamento, occorre migliorare la ventilazione degli ambienti. Se si pensa che due persone che vivono per quattro ore in una stanza producono 880 gr. di vapore e 196 litri di Co2, ci si rende conto che per rendere igienico l'ambiente bisogna ventilarlo, introducendo aria esterna, che d'inverno è più secca, in modo da diluire l'aria interna. Ci vuole un sistema di aspirazione che deve essere continuo per essere efficace. Gli spifferi dei serramenti non sono sufficienti per una buona ventilazione degli ambienti e non è neppure sufficiente l'apertura periodica delle finestre. L'umidità relativa deve essere del 45-55% per il benessere ambientale, se è superiore favorisce il germogliare delle spore vegetali che sono presenti a milioni nell''aria. Anche il regime di conduzione dell'impianto di riscaldamento è importante ai fini del buon funzionamento dell'dificio e del confort ambientale. Se si abbassa la temperatura in casa spegnendo l'impianto di notte, il vapore accumulato improvvisamente si trova in temperatura di "rugiada" e condensa, alimentando così la formazione di muffa. Abbassare molto la temperatura degli ambienti quindi può risultare dannoso , si può fare solo se l'appartamento è ben coibentato, senza ponti termici e ben ventilato. In generale i fenomeni di condensa nelle pareti degli edifici sono classificabili in due tipologie principali: la condensa interstiziale, che si manifesta al'interno delle pareti quando, in determinate condizioni, il vapore vi condensa; la condensa superficiale che si verifica quando, per cause di diversa natura, la temperatura sulla superficie interna della parete scende al di sotto della temperatura di rugiada in concomitanza con la presenza di elevati valori di umidità, relativa all'aria interna.
Mughetto
Mughetto= Pianta erbacea della fam. Liliacee ( Convallaria maialis) diffusa nei boschi e nelle zone ombrose. Presenta foglie lanceolate e fiorellini bianchi, profumati, raccolti in grappolo da cui si estrae l'essenza di mughetto usata in profumeria.
Mugo
Mugo= Arbusto della fam. Pinacee ( Pinus mugo) diffuso nelle zone montane dai 1200m. ai 2700m.; è il più piccolo dei pini europei. Presenta foglie aghiformi da cui si estrae una resina profumatissima dalla quale, per distillazione, si ottiene un olio essenziale, il mugolio, usato come balsamico in medicina.
Mulino
Mulino= 1) Il mulino è un edificio a più piani in cui si esegue la macinatura del grano e di altri cereali. La macchina che effettua tale operazione può essere di forme e materiali diversi e azionata dall' acqua, dal vento, dal vapore, dall'elettricità o a mano. 2) Stabilimento che è sede dell'impianto per la macinazione di materiali vari quali gesso, cemento ecc.
Multistrato
Multistrato= 1) Il multistrato è un derivato del legno ottenuto con procedimento di compensazione sovrapponendo più strati di materiale diversi o simili. Presenta uno spessore maggiore dei tre strati di cui si compone il compensato ed è realizzato con essenze di legno differenti, combinate in strati alterni. Il multistrato viene usato per rivestimenti e nella creazione di mobili. 2) Il multistrato è anche un circuito stampato composto di più circuiti fisicamente sovrapposti e strutturalmente collegati che si utilizza in elettronica.
Municipio
Municipio= 1) Il comune, il luogo in cui ha sede l'amministrazione comunale. 2) Nella Roma antica era la città assoggettata ai romani, che manteneva il diritto di amministrarsi da sola.
Muqarnas
Muqarnas= Soluzione decorativa tipica dell'architettura islamica realizzata in pietra, mattoni, legno, stucco o ceramica. Si utilizzata per suddividere le nicchie angolari, che raccordano la circolarità della cupola con il quadrato o il poligono di base, in numerose nicchie più piccole. Si usa anche come elemento di raccordo tra pareti e cornici nella decorazione delle volte, dei portali e delle nicchie.
Mura
Mura= Il termine mura indica l'insieme dei tratti murari eretti attorno ad una città, ad un castello o ad una fortificazione a scopo difensivo.
Muraglia
Muraglia= 1) Muro esterno alto e robusto eretto come recinzione, sostegno o difesa. 2) La muraglia è anche una parete rocciosa verticale.
Muratore
Muratore= Il muratore è un operaio che costruisce opere in muratura.
Muratura
Muratura= La muratura è una struttura composta da elementi lapidei naturali o artificiali sovrapposti l'uno sull'altro con l'interposizione o meno di un legante. Sotto il profilo statico la muratura si presenta adatta ai soli sforzi di compressione, e deve essere considerata non reagente a trazione. Influiscono sulle capacità portanti delle murature anche le modalità di esecuzione, oltre al materiale impiegato. La diversità delle tecniche murarie, dei materiali e dei modi di messa in opera dà vita a svariate specificazioni che accompagnano il termine muratura.
Muratura a cassa vuota
Muratura a cassa vuota= La muratura a cassa vuota viene realizzata erigendo due parametri murari paralleli, di qualsiasi materiale lapideo, collegati tra loro in alcuni punti da muri trasversali o da distanziatori metallici.
Muratura a opera incerta
Muratura a opera incerta= Muratura di elevazione che presenta una tessitura muraria esterna formata da pietre tagliate a geometria regolare.
Muratura a sacco
Muratura a sacco= Muratura di elevazione realizzata con due parametri murari paralleli, di qualsiasi materiale lapideo, collegati tra loro in alcuni punti da muri trasversali. Lo spazio compreso tra i due parametri murari viene infine riempito con pietrame vario o ghiaia mescolati o meno con un legante.
Muratura a secco
Muratura a secco= Le murature a secco vengono realizzate senza l'ausilo di malte di allettamento, sostituite a volte da grappe metalliche di unione. I materiali utilizzati sono blocchi di pietra irregolari o ciottoli di fiume. I manufatti che si ottengono sono di modesta volumetria, adatti a compiti non strutturali. Esiste comunque una vera e propria tecnica di taglio e preparazione delle pietre da costruzione, detta stereotomia, che permette di realizzare incastri tanto precisi da dar luogo a strutture ardite.
Muratura a vista
Muratura a vista= Le murature a vista vengono realizzate senza finitura a intonaco o di altro materiale, per questo è opportuno nell'esecuzione l'utilizzo di materiali che abbiano anche una funzionalità estetica come i mattoni comuni scelti, i paramano, o i pressati.
Muratura ad opera incerta listata
Muratura ad opera incerta listata= Muratura di elevazione che presenta una tessitura muraria esterna formata da pietre tagliate a geometria regolare alternate a fasce realizzate in mattoni al fine di regolarizzare orizzontalmente la struttura.
Muratura di pietrame
Muratura di pietrame= Le murature in pietrame hanno tessitura muraria esterna realizzata con elementi lapidei ricavati per spacco naturale o per taglio di pietre di grosse dimensioni. Oggi alla pietra viene riservato quasi esclusivamente il compito di elemento da rivestimento più che da muro. I muri in pietra infatti hanno scarsa coibenza termica e come tali non si prestano bene per le usauali costruzioni per l'abitazione.
Muratura di pietrame listato
Muratura di pietrame listato= Muratura che presenta una tessitura muraria esterna realizzata con elementi lapidei non lavorati, alternata a fasce di mattoni per regolarizzare orizzontalmente la struttura.
Muratura di tamponamento
Muratura di tamponamento= Muratura di elevazione usata come chiusura perimetrale nelle strutture portanti realizzate a travi e pilastri. Si realizza per separare ed isolare gli ambienti interni dal freddo, dai rumori e dagli agenti atmosferici presenti all'esterno. I materiali adatti a questo tipo di struttura sono porosi, cavi all'interno, leggeri in grado di consentire un'adeguata inerzia termica e isolamento acustico. La disposizione che viene data ai mattoni forati o cavi per tamponare è quella detta della cassa vuota, eseguita cioè erigendo due muri uno più interno e l'altro più esterno, lasciando tra loro uno spazio (variabie da 10 a 25 cm.), che forma la cosiddetta intercapedine, dove vengono sovente collocati i materiali isolanti.
Muratura divisoria o di tramezzo
Muratura divisoria o di tramezzo= Le murature di tramezzo vengono realizzate, con forati o tavelle, per suddividere gli ambienti all'interno delle abitazioni.
Muratura in mattoni pieni o grossoni forti
Muratura in mattoni pieni o grossoni forti= Le murature in mattoni pieni sono strutture eseguite con l'impiego di elementi in cotto, detti mattoni, di forma parallepipeda e con dimensioni all'incirca costanti. I laterizi possono essere disposti in modo da realizzare murature a tutto spessore murario o murature piene, quest'ultime, in base allo spessore che hanno, vengono dette ad una testa, a due teste, a tre teste; e in base al tipo di tessitura del parametro a vista vengono definite a concatenamento gotico, a concatenamento fiammingo e a concatenamento a blocco.
Muratura in pietra bugnata
Muratura in pietra bugnata= Muratura di elevazione realizzata con grossi blocchi lapidei preventivamente bugnati. Esistono diversi tipi di bugna questo permette di creare faccia a vista con svariate tessiture.
Muratura in pietra da taglio
Muratura in pietra da taglio= Muratura di elevazione realizzata con grossi blocchi di pietra spianati sulla faccia a vista, sulla faccia orizzontale e quella verticale.
Muri a gravità
Muri a gravità= Muro di sostegno che ha funzione portante in virtù del proprio peso, senza intervento di fatti elastici, dove il materiale di cui si compone risulta unicamente soggetto a compressione. Ne risultano spesso manufatti imponenti eseguiti in pietra o mattoni per ragioni di adattamento paesaggistico-ambientale. Vedi muro di sostegno.
Muri elastici
Muri elastici= Muro di sostegno realizzato in cemento armato. In questo tipo di struttura le armature metalliche provvedono a sopportare gli sforzi di trazione per cui, rispetto ai muri a gravità, la struttura stessa può essere diversamente modellata. In relazione alla presenza o meno di nervature irrigidenti, i muri possono essere classificati in muri nervati e muri senza nervature.
Muriccia
Muriccia= 1) Piccolo muro di sassi realizzato a secco senza calcina. 2) Rovina, rudere.
Muricciolo
Muricciolo= Muro basso utilizzato per delimitare terreni, edifici ecc.
Muro
Muro= 1) Costruzione in laterizi, pietre, calcestruzzo o altro materiale ordinato e commesso con calcina o cemento, che ha sviluppo verticale o orizzontale prevalente sullo spessore. Si utilizza per delimitare uno spazio, per individuare e proteggere una linea di confine. Il muro di solito è parte costitutiva di un edificio dove può avere funzioni strutturali, di suddivisione degli spazi interni, di delimitazione tra spazio interno ed esterno, di coibentazione termica e acustica. Assume denominazioni diverse a seconda della funzione che svolge: muro esterno, interno, maestro, divisorio, di sostegno, di tramezzo ecc; e in base alle tecniche costruttive utilizzate si parla di muro a secco se è costruito senza cementante, con soli sassi o pietre; muro a tenuta, quando non lascia filtrare i liquidi; muro pieno, se non ha spazi vuoti fra gli elementi che lo costituiscono; muro a cassa vuota, se è costituito da due muretti sottili separati da un'intercapedine che funge da isolante; muro d'ala quando è costruito perpendicolare alla testa di un ponte. 2) Se utilizzato al plurale il termine muro va ad indicare un complesso di opere murarie come quelle che cingono una città o una fortezza.
Muro a cassa vuota
Muro a cassa vuota= Un muro viene definito a cassa vuota se è costituito da due muretti sottili separati da un'intercapedine che funge da isolante. Vedi muratura a cassa vuota.
Muro a concatenamento a croce
Muro a concatenamento a croce= Definizione riferita al tipo di tessitura del parametro a vista di un muro realizzato in mattoni pieni. Consiste nell'eseguire il muro in modo da sfalzare i giunti frontali, alternando corsi di fascia a corsi di punto.
Muro a concatenamento fiammingo o olandese
Muro a concatenamento fiammingo o olandese= Definizione riferita al tipo di tessitura del parametro a vista di un muro realizzato in mattoni pieni. Consiste nell'eseguire il muro in modo da sfalzare i giunti frontali, disponendo due successivi corsi composti alternando corsi di fascia a corsi di punto (legatura o concatenamento a croce), disponendo due corsi con un elemento di fascia e uno di punto alternati (legatura o concatenamento gotico) tra i quali viene introdotto un corso di soli elementi di punto.
Muro a concatenamento gotico o polacco
Muro a concatenamento gotico o polacco= Definizione riferita al tipo di tessitura del parametro a vista di un muro realizzato in mattoni pieni. Consiste nell'eseguire il muro in modo da sfalzare i giunti frontali, alternando corsi di fascia a corsi di punto (legatura o concatenamento a croce), disponendo però ogni corso con un elemento di fascia e uno di punto alternati.
Muro a due teste
Muro a due teste= Dicitura che si riferisce allo spessore di un muro. Il muro a due teste ha lo spessore di due mattoni, in quanto viene realizzato affiancando due mattoni legati con del cementante. In genere tessuto in modo da ottenere la legatura in senso trasversale sfalsando i giunti frontali, disponendo cioè i corsi di testa o punto a giunti sfalsati. Questo tipo di muro si può realizzare come struttura portante, in quel caso si utilizzano mattoni pieni o semipieni.
Muro a secco
Muro a secco= Il muro a secco è costruito senza cementante, con soli sassi o pietre. Vedi muratura a secco.
Muro a tenuta
Muro a tenuta= Un muro si definisce a tenuta quando non lascia filtrare i liquidi.
Muro a tre teste
Muro a tre teste= Dicitura che si riferisce allo spessore di un muro. Un muro a tre teste ha lo spessore di tre mattoni, nella sua esecuzione infatti sono stati affiancati tre mattoni tra i quali è interposto del cementanti per legarli. In genere tessuto in modo da orrenere la legatura in senso trasversale sfalsando i giunti frontali, disponendo cioè i corsi di testa o punto a giunti sfalsati. Questo tipo di muro si può realizzare come struttura portante, in quel caso si utilizzano mattoni pieni o semipieni.
Muro ad una testa
Muro ad una testa= Dicitura che si riferisce allo spessore di un muro. Il muro ad una testa ha lo spessore di un solo mattone, è realizzato disponendo i mattoni di faccia a corsi con giunti sfalzati.
Muro comune
Muro comune= Il muro che divide due edifici è detto comune proprio perché facente parte di entrambe le unità.
Muro d'ala
Muro d'ala= Il muro d'ala si realizza erigendo una muratura perpendicolare alla testa di un ponte.
Muro di sostegno
Muro di sostegno= I muri di sostegno sono quelle opere d'arte impiegate nelle costruzioni stradali e ferroviarie per il contenimento dei terrapieni, determinati da scavi o riporti, oppure nei vari casi che si presentano nelle costruzioni edilizie, specialmente se eseguite su terreni in pendio. La funzione dei muri controterra è prevalentemente quella di contrastare la spinta esercitata dal terrapieno retrostante il quale altrimenti scoscenderebbe. Tra il terrapieno e il parametro interno del muro viene generalmente interposto del materiale di riempimento, quale pietrame e simili, con funzione di drenaggio. Per facilitare il deflusso dell'acqua è necessario munire il muro di canali di scolo disposti con andamento trasversale, leggermente inclinato verso l'esterno. A seconda dei materiali impiegati i muri di sostegno possono essere classificati in muri di mattoni, muri di pietrame, muri di calcestruzzo, muri di cemento armato, muri di cemento armato vibrato. In base alla sezione trasversale si dividono in muri a sezione rettangolare, a sezione trapezia ( con parametro a scarpa interno o esterno), muri con contrafforti, muri nervati (con o senza mensole stabilizzanti), muri a gradoni. In base all'andamento statico si dividono in muri a gravità e in muri elastici.
Muro di sponda
Muro di sponda= Il muro di sponda è un'opera muraria realizzata a sostegno dei terrapieni delle calate portuali.
Muro di tramezzo
Muro di tramezzo= I muri di tramezzo vengono realizzati, con forati o tavelle, per suddividere gli ambienti all'interno delle abitazioni. Vedi muratura di divisoria o di tramezzo.
Muro esterno
Muro esterno= Il muro perimetrale di una costruzione che ne garantisce la protezione rispetto all'esterno. Viene generalmente realizzato di spessore maggiore rispetto ai muri interni e con materiali adatti a garantire coibentazione termica e acustica.
Muro interno
Muro interno= I muri di suddivione degli spazi interni delle abitazioni, quelli che non sono a diretto contatto con l'esterno. Risultano in genere di spessore ridotto e realizzati con maretiali forati o comunque leggeri.
Muro maestro o principale
Muro maestro o principale= Il muro maestro ha una funzione strutturale nell'edificio, la stessa che può essere assunta da travi e pilastri.
Muro pieno
Muro pieno= Un muro si considera pieno se non ha spazi vuoti fra gli elementi che lo costituiscono, quando presenta una tessitura molto compatta.
Musacee
Musacee= Famiglia di piante monocotiledoni tropicali con grandi foglie a lamina ampia e infiorescenze vistose a pannocchia o a spiga composta e frutti a bacca o capsula. I generi più importanti sono la Strelitzia, Heliconia e la Musa.
Musalla
Musalla= Vasta area all'aperto delimitata sul lato est da un muro provvisto di mihrab, con uno spazio sopraelevato per il predicatore; è il luogo per recitare le preghiere collettive nei paesi islamici.
Muscari
Muscari= Genere di piante erbacee perenni della fam. Gigliacee, sono pinte ornamentali tipiche dalla regione mediterranea. Presentano foglie carnose, strette e piccoli fiori azzurri a spiga o in grappolo, sormontati da un pennacchio di fiori sterili nel muscari comosum detto anche cipollaccio col fiocco.
Muscovite
Muscovite= Varietà di mica, incolore o giallo-verdognola, costituita da un silicato di alluminio e potassio, contenente anche fluoro. Si presenta in lamelle sottilissime e trasparenti e possiede spiccate proprietà isolanti.
Muscovite
Muscovite= La muscovite è un minerale, una delle varietà più importanti di mica. Può risultare incolore o avere una tonalità giallo-verdognola, è costituita da un silicato di alluminio e potassio, contenente anche fluoro. Si presenta in lamelle sottilissime e trasparenti, si sfalda facilmente, ma possiede spiccate proprietà isolanti è utilizzata infatti come isolante termico e elettrico.
Museo
Museo= 1) Luogo dove vengono raccolti, conservati ed esposti al pubblico oggetti di'interesse artistico, scientifico, storico, tecnico, etnografico. Il museo oggi assolve oltre alla funzione conservativa anche quella di promozione della conoscenza, è un luogo d'iniziativa culturale e didattica, collegato al territorio e al contesto storico-culturale. La struttura del museo è condizionata dagli spazi e dai percorsi espositivi che sono concepiti in funzione del genere di collezione che raccoglie. Nonostante ciò ogni museo si compone di una serie di ambienti tipici: ingresso e biglietteria, servizio informazioni; guardaroba; libreria e negozi; depositi e magazzini di conservazione; uffici amministrativi; spazi per la catalogazione; biblioteche specializzate e cineteche; sale per le raccolte speciali; sale per conferenze e proiezioni; locali di sosta e di ristoro. Di fondamentale importanza per poter fruire in modo piacevole di un museo è che tutti gli impianti della struttura siano stati progettati correttamente in modo da rispettare e valorizzare gli oggetti da conservare. 2) Nell'antica Grecia il museo era un tempio dedicato alle Muse.
Music hall
Music hall= Termine inglese che significa sala riservata alla musica. Designa teatri o spazi appositamente organizzati per spettacoli di varietà a carattere prevalentemente musicale.
Mussola
Mussola= Tessuto fine,leggero e trasparente che può essere di seta, cotone o lana. Prende il nome dalla città irachena di Mossul.
Vai all'inizio dell'elenco